Ricerca un articolo

Trevi aderisce alla Giornata nazionale camminata tra gli olivi

Scritto il: | Categoria:

L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, è organizzata dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio cui il borgo umbro è stato tra i fondatori ed è capofila del raggruppamento dei sei Comuni promotori insieme ad Assisi, Spello, Foligno, Campello sul Clitunno e Spoleto per la candidatura Unesco della Fascia olivata.

La Camminata tra gli Olivi è un’attività ludico-motoria, particolarmente adatta alle Città dell’Olio che hanno un’importante risorsa paesaggistica di tema olivicolo e rappresenta un ottimo strumento di marketing turistico per la promozione del turismo dell’olio, dell’olio extra vergine dei singoli territori, dei prodotti tipici delle nostre terre, alla scoperta di un panorama insolito, quale quello del paesaggio olivicolo, e fuori dai tradizionali circuiti turistici. La partenza è fissata per le 9 da Villa Fabri e si effettuerà un trekking sulla fascia olivata lungo l’anello: Trevi, Matigge, Manciano.

Il percorso ideato e coordinato da Stefano Tofi, è lungo una decina di chilometri, di media difficoltà e bisogna essere dotati di scarpe e bastoncini da trekking, mantella anti pioggia, acqua e materiale anticovid (mascherina, igienizzante e guanti). L’iniziativa rappresenta una importante occasione per conoscere nuovi sentieri e immergersi tra i secolari ulivi delle nostre colline, lo svolgimento si terrà in totale sicurezza per questo potranno partecipare un massimo di 50 persone con partenza scaglionata. I partecipanti verranno omaggiati di un pacco dono.

Obbligatorio prenotarsi telefonando dal venerdì alla domenica allo 0742 332269 oppure tramite messaggio whatsApp al numero 339 8978116 indicando COGNOME, NOME E DATA DI NASCITA

Ricerca un articolo

Image
Trevi Turismo

Ufficio del Turismo

Tel/Fax 0742 332269

Ufficio Turistico del Comune di Trevi
Villa Fabri, Trevi 06039 Perugia - Umbria - Italia



Image

Il comune di Trevi è registrato Emas

Image

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l'Europa investe nelle zone rurali


© 2021 PARC